Intervistatore: “In cosa consiste la tecnologia WebRTC e perché le aziende dovrebbero interessarsi al suo sviluppo?

Dialoga: “WebRTC é l’abbreviazione di Web Real Time Communication, o comunicazione in tempo reale, e viene considerata una delle tecnologie piú dirompenti nel mondo delle telecomunicazioni. Consiste in una collezione di protocolli che permettono di stabilire comunicazioni multimedia in tempo reale su connessioni peer-to-peer all’interno di un navigatore. Solamente con l’atto di aprire una pagina web un utente puó iniziare a comunicare attraverso chiamate, video conferenza, sistema di chat, invio messaggi o trasferimento di archivi. Questa tecnologia, inoltre, offre la possibilitá di includere questi sistemi di comunicazione diretta in qualsiasi applicazione.

Le aziende hanno la necessitá di comunicare costantemente, sia al suo interno che esternamente con i propri clienti, partner e fornitori. La tecnologia WebRTC porta ad una vera e propria rivoluzione al momento di fornire, promuovere e ammortizzare queste comunicazioni. Le aziende capaci di adottare questa tecnologia in modo efficace si troveranno nella posizione di poter offrire un miglior servizio clienti e allo stesso tempo incoraggiare il livello di produttivitá dei propri dipendenti.”

 

Intervistatore: “Quale impatto avrá questa tecnologia sugli operatori VoIP, sulla vendita e affitto di SIP Trunks e sui telefoni SIP, per esempio?

Dialoga: “L’impatto nel settore sará diretto dato che la tecnologia WebRTC non richiede ne telefoni SIP ne SIP Trunks. Non richiedendo installazioni fisiche o di hardware, il WebRTC presenta chiari vantaggi rispetto alle suddette tecnologie. Ci sono possibilitá infinite di stabilire una comunicazione da qualsiasi dispositivo, sia questo un computer, un tablet o un cellulare, dall’ufficio, da casa o in qualunque parte del mondo. La libertá di movimento é totale; gli affari ti possono seguire dove tu vada. E non avendo bisogno di telefoni SIP, di installare o affittare SIP Trunks, i costi si riducono drasticamente.

In un’era in cui il Bring Your Own Device si sta convertendo in una norma e dove le aziende hanno l’esigenza di avere dipendenti lavorando in distinte parti del mondo o da casa, le tecnologie che non offrano questo tipo di flessibilitá perdono il loro fascino.”

 

Intervistatore: “Qual’é la risorsa di Dialoga in questo mercato?

Dialoga: “Con la crescita di questo tipo di tecnologia sorge la necessitá di operatori nella nuvola con rete propria in ogni Paese, come nel caso di Dialoga, capaci di connettere il mondo WebRTC con il mondo della telefonia tradizionale. Per esempio esistono giá delle Apps che utilizzano la tecnologia WebRTC per comunicare fra di loro, ma in un modo terribilmente limitato dato che tutte e due le parti devono aver installato la stessa App perché la comunicazione possa avvenire; cosa altamente improbabile quando si parla di mettersi in contatto con clienti finali o fornitori.

Essere un operatore reale che fornisce numeri di telefono locali in qualsiasi Paese ci permette di connettere il mondo della telefonia tradizionale con quello delle Apps, riuscendo a stabilire una comunicazione mediante qualsiasi dispositivo e in qualsiasi Paese senza che l’altra parte debba per forza installare App o software specifici.

Dialoga si trova nella posizione di poter fornire numeri di telefono con la tecnologia WebRTC, facendosi carico di tutta la soluzione comunicativa dall’inizio alla fine, senza dover ricorrere a terzi per l’acquisto di apparati telefonici o per l’affitto di costose installazioni. Ci piace pensare che il WebRTC ha portato alla libertá definitiva che tanto necessitano le aziende nei loro sistemi di comunicazione.”

 

Intervistatore: “Seguendo questa linea di business nella quale Dialoga sta ampiamente scommettendo, come si puó considerare quest’anno?

Dialoga: “Siamo immersi in un processo di forte innovazione tecnologica che si materializzerá nel corso di quest’anno con il lancio di nuovi prodotti che possano offrire alle aziende le soluzioni comunicative delle quali abbiano bisogno, adattate a questa nuova tecnologia che presto sará presente in tutti i nostri dispositivi.

Lo sviluppo e commercializzazione della nostra piattaforma WebRTC é un progetto che consiste in varie fasi. Abbiamo iniziato con il lancio di Sword, una multilinea WebRTC progettata per le comunicazioni 1 a 1. Prendendo come punto di partenza questo prodotto focalizzato sugli utenti finali, abbiamo iniziato un processo di verticalizzazione che si concretizza, per il momento, in due nuovi prodotti, Trident e Hydra. Trident é un PBX sofisticato basato su WebRTC, mentre Hydra é un ACD basato su questa stessa tecnologia e pertanto molto avanzato nelle sue funzioni. Nei prossimi mesi speriamo di dotare della tecnologia WebRTC tutto il nostro portfolio di CloudComms®.”

Dialoga. “La tecnologia WebRTC comporta una vera e propria rivoluzione al momento di fornire, favorire e ammortizzare le comunicazioni”.  9 Febbraio, 2017.